Sicurezza sul lavoro: obbligatorio il vaccino Covid-19?

L’infezione da Covid-19 può essere considerata alla stregua di un infortunio sul lavoro, quindi occorre considerare quali azioni deve assumere il datore di lavoro al fine di mettere in sicurezza i luoghi di lavoro e quali obblighi incombono sul lavoratore.
Il datore di lavoro deve adottare tutte le misure che tutelino l’integrità fisica dei propri lavoratori, con la conseguenza che il datore dovrebbe poter pretendere che ciascun dipendente si sottoponga a vaccinazione, garantendo così la sua incolumità e quella dei suoi colleghi.
Ad oggi non abbiamo ancora precetti di legge per cui si possa immediatamente ritenere la possibilità per il datore di lavoro di chiedere la vaccinazione quale condizione di accesso sui luoghi di lavoro, ma considerate le esigenze premesse e l’intenzione del Governo di prevedere, in determinati casi, l’obbligatorietà della vaccinazione, è possibile che questa potrebbe essere oggetto di una specifica previsione per i luoghi di lavoro, a partire da quelli in cui, per il tipo di lavorazione e/o organizzazione, risulti più difficoltoso il rispetto delle altre misure anti-contagio .
Contattate il nostro Studio per maggiori informazioni.