Il nostro Studio, nella filiale di Mantova, è sede accreditata della Regione Lombardia ai servizi per il lavoro.
Offriamo attività di accompagnamento al lavoro, percorsi di riqualificazione o di ricollocazione a tutti coloro che sono alla ricerca di una nuova occupazione e ai giovani inoccupati ad entrare nel mondo del lavoro.

Per le aziende
Assistiamo le aziende per l’inserimento dei lavoratori valutando tutte le opportunità offerte sia dalle politiche attive per il lavoro sia dagli incentivi occupazionali. Possiamo gestire tutte le fasi della domanda di contributo, fino alla sua erogazione. La consulenza rispetto agli incentivi utilizzabili è il nostro punto di forza.
Attraverso società partner siamo in grado di offrire la formazione professionale di cui le aziende hanno bisogno.

Per i lavoratori
Offriamo percorsi di affiancamento, orientamento e formazione, fino all’accompagnamento al lavoro (placement).
I servizi per i cittadini sono gratuiti.

LA NUOVA MISURA ENTRERÀ IN VIGORE IL 1° LUGLIO 2021
L’assegno unico universale sarà un contributo mensile o un credito di imposta di cui potranno beneficiare le famiglie con figli.
Spetta ai nuclei familiari a partire dal 7° mese di gravidanza e fino a 21 anni di età del figlio.
In caso di maggiore età può essere erogato direttamente ai figli.
L’assegno varia da 80 a 250 euro mensili per ciascun figlio in base al ISEE ed è diviso in parti uguali tra i genitori
È prevista una maggiorazione a partire dal secondo figlio e un aumento tra il 30% e il 50% in caso di figli disabili
L’assegno andrà tutte le famiglie, compresi gli incapienti
Spetta, in particolare, ai lavoratori dipendenti, autonomi e partite IVA e ai genitori single con figli fiscalmente a carico
CANCELLATI TUTTI GLI ALTRI SUSSIDI FAMILIARI
bonus bebè, detrazioni a carico, bonus mamma e assegni al nucleo familiare

In attesa di definizione della procedura
STUDIO IAQUINTO
0376 550884
info@studioiaquinto.it

L’infezione da Covid-19 può essere considerata alla stregua di un infortunio sul lavoro, quindi occorre considerare quali azioni deve assumere il datore di lavoro al fine di mettere in sicurezza i luoghi di lavoro e quali obblighi incombono sul lavoratore.
Il datore di lavoro deve adottare tutte le misure che tutelino l’integrità fisica dei propri lavoratori, con la conseguenza che il datore dovrebbe poter pretendere che ciascun dipendente si sottoponga a vaccinazione, garantendo così la sua incolumità e quella dei suoi colleghi.

Per il principio di cassa allargato gli stipendi del mese di dicembre devono essere pagati entro il 12 gennaio affinché possano essere considerati percepiti dal lavoratore nell’anno 2020, quindi correttamente compresi nella prossima Certificazione Unica (ex modello CUD).